escursione val venegia

ESCURSIONE AD ANELLO IN VAL VENEGIA

PARCO NATURALE DI PANEVEGGIO/ PALE DI SAN MARTINO

L’itinerario è stato realizzato grazie Carlotta Carlotti, Presidente dell’Associazione cinofila “A spasso con Uma ASD” e Consulente per la relazione uomo-animale.

La Val Venegia è tra le valli più belle di tutto il Trentino Orientale e per questo meta privilegiata di molti escursionisti. La nota passeggiata da Malga Venegia a Malga Venegiota, inoltre, è estremamente facile, perciò chiunque la può percorrere in breve tempo e senza alcuna difficoltà. Per tutte queste ragioni era fondamentale che io trovassi una alternativa per godere di tutta quella bellezza, senza essere costretta a condividere il momento con una fiumana di persone. Noi proprietari di cani sappiamo quanto sia importante frequentare luoghi più appartati e defilati.

Si può lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento di Pian dei Casoni (molto affollato in estate) che si raggiunge sia da Paneveggio che da Passo Rolle seguendo le indicazioni per il Passo Valles fino in Val Venegia. 

VAL VENEGIA: IL SENTIERO

Il sentiero è un po’ nascosto e bisogna attraversare tutto il parcheggio per trovare, in fondo a destra, il cartello con le indicazioni per Malga Juribello (la prima fondamentale tappa del percorso) e il ponticello che porta al di là del torrente. 

Il gradevole sentierino procede all’ombra delle boscaglia e perviene in breve in uno spazio aperto in cui i cani troveranno alcuni rivoli d’acqua in cui bagnarsi e abbeverarsi.

Si prosegue per lo stesso sentiero fino ad incontrare dei cartelli che invitano a lasciare la via principale per prediligere la traccia su prato che porta ai pascoli sottostanti la Malga Juribello.

Procedendo in salita un po’ a caso si raggiunge questa piccola perla che racchiude in sé sorprese culinarie che non potete evitare di assaggiare. I tavoli in esterno sono numerosi e ben distanziati tra loro, perciò con i cani starete davvero comodi. Se volete riempire le borracce c’è anche una fontanella.

Ripreso il cammino, si deve seguire per un breve tratto la larga forestale che porta verso Passo Rolle e, dove la strada fa una pancia e curva a destra, imboccare il piccolo sentiero di terra che taglia il prato verso sinistra in direzione della Val Venegia

VAL VENEGIA, DOPO IL PARCO

Superato il prato si entra nel bosco e si inizia a scendere a zig zag fino ad un bivio che vi porrà di fronte ad una scelta: l’alternativa breve, quella per Malga Venegia o l’alternativa più lunga, quella per Malga Venegiota. Io e Uma, all’epoca, abbiamo preferito rientrare per la via più breve.

Giunti alla fine della discesa il panorama vi si aprirà di fronte agli occhi in tutta la sua bellezza. L’incanto della Val Venegia lascia tutti senza parole. Il mio consiglio è quello di adagiarvi sul prato per qualche minuto o raggiungere la Malga Venegia appena più in alto e accomodarvi nella veranda vista Pale di San Martino.

Dalla Malga potete seguire la pista principale per rientrare verso Pian Dei Casoni, oppure prendere il taglio nel bosco appena più in alto rispetto alla strada che vi consentirà di evitare le auto che, ahimè, in questo tratto possono circolare. Inoltre, anche se leggermente più lungo, si tratta di un sentiero che attraversa un bosco davvero delizioso, non avrebbe senso perdersi quest’ultimo gradevole tratto di passeggiata. 

 

SCHEDA TECNICA

ACCESSO: da Paneveggio o da Passo Rolle seguendo le indicazioni per Passo Valles.
DIFFICOLTA’: (E) medio.
DISLIVELLO: 270 m circa.
LUNGHEZZA: 6,50 km circa.
TEMPO DI PERCORRENZA: 2 ore in movimento,  3 ore con le soste.
PERIODO DELL’ANNO: adatta in primavera, estate e autunno. Da evitare con la neve.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *